attività/dowload


L’Associazione nasce il 22 Aprile 2006 con l’obiettivo di creare una stretta collaborazione tra entità diverse: singoli cittadini, aziende, comuni, università, su un progetto comune di grande contenuto storico e culturale, fortemente voluto da tutti gli attori e legato alla valorizzazione del territorio a cui gli attori stessi appartengono.

E’ stata definita una struttura associativa che comprendesse le diverse realtà legate al mondo del cemento nel territorio casalese (i Comuni, rappresentati dai rispettivi sindaci e le aziende di settore del territorio) e il Politecnico di Torino, con il quale è stata stipulata una convenzione che lo elegge referente scientifico del progetto. I dipartimenti coinvolti sono tre: Ingegneria e sistemi edilizi territoriali (prof. Bardelli), Progettazione architettonica e disegno industriale (prof.ssa Bertolini), Centro Museo e Documentazione Storica (prof. Marchis).

L’Associazione è attiva su diverse proposte, rivolte a utenti differenti per età e interessi culturali. Per maggiori dettagli è possibile scaricare la seguente cartolina esplicativa:

L’Associazione è attiva nella raccolta e divulgazione delle pubblicazioni inerenti la storia dell’industria del cemento e della calce che si sono succedute nel territorio, al fine di mantenere vivo il ricordo della trasformazione del Monferrato da agricolo ad industriale:

- Autori vari, “La riconversione del Patrimonio Industriale: il caso del territorio Casalese nella prospettiva italiana ed europea“, Altralinea Edizioni, Firenze, Novembre 2013. Nel volume vengono esaminati alcuni esempi realizzati di riconversione industriale a livello nazionale ed europeo e presentate le consistenze architettonico industriali del Monferrato Casalese in prospettiva di futura valorizzazione.

1384530983_pdf- Bruno Rossi, Gian Mario Rossino, “Appunti di storia dell’industria dei leganti nel Monferrato”, Il Cemento, Casale Monferrato, Agosto 2010.

1384530983_pdf- Carlo Franchi “Le vecchie escavazioni di marna da cemento nella zona di Ozzano, Quarti, Vialarda, Coniolo“, Il Cemento, Casale Monferrato, Ottobre 2009.

1384530983_pdf- Gian Mario Rossino, Clara Bertolini, Manuel Ramello “Metodi e strumenti per la conoscenza di un patrimonio industriale: il caso di Morano Sul Po” Abstract, Atti del convegno TICCHI 2006, Terni – Roma, 2006.

Il testo propone una sintesi della Tesi di Laurea di G.M. Rossino “Oltre l’archeologia industriale: incubatore per l’innovazione a Casale Monferrato” (2005) e delle proposte presentate dal Politecnico di Torino e dall’Associazione Il Cemento nel convegno internazionale TICCHI tenutosi a Terni e Roma nel 2006.

L’Associazione è altresì attiva nella programmazione, organizzazione e partecipazione di convegni e seminari di settore. Si ricordano:

La riconversione del Patrimonio Industriale: il caso del territorio Casalese nella prospettiva italiana ed europea”, Associazione Il Cemento, Politecnico di Torino, Casale Monferrato, 31 maggio – 1 giugno 2013.

p004_1_01“Archeologia Industriale: l’epopea del cemento a Casale e nel Monferrato. La ricerca e i progetti dell’Associazione Il Cemento”, VIII Settimana di Cultura d’Impresa, Confindustria Alessandria, 18 Novembre 2009;

conferenzaozzanoh100“Archeologia industriale: una risorsa per Ozzano ed il Monferrato”, Associazione OperO, Associazione Il Cemento – Ozzano Monferrato, 3 Ottobre 2009;

invitoilcementoh100“Il Cemento nell’identità del Monferrato Casalese. Un progetto di ricerca”, Associazione Il Cemento, Casale Monferrato, 7 giugno 2008;

invitovsetth100jpg“Iniziative collettive d’Impresa in materia di Beni Culturali in Piemonte. Il caso delle Consulte”, V settimana della Cultura d’Impresa, Unione Industriale della Provincia di Alessandria, 16 Novembre 2006.

L’Associazione appoggia iniziative culturali e rassegne che ripropongono in forma artistica e documentaria le tematiche relative alla storia dell’industria del cemento e della calce:

locandina_radici_di_cemento“Radici di Cemento” rassegna di teatro, musica e cinema sull’epopea dei cavatori nel Monferrato programmata nelle date venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre 2007, rispettivamente a Coniolo, Ozzano e Casale e patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Alessandria, dai Comuni di Casale, Coniolo, Ozzano, dalla Fondazione CRA e dalla Buzzi Unicem; è un progetto al quale abbiamo aderito con entusiasmo per far conoscere il mondo delle cave a chi non l’ha vissuto e nello stesso tempo tenere viva la memoria di questa realtà di cui l’Associazione si occupa.